Festa della Repubblica

Tanto per cambiare anche oggi si fa festa, quindi le località turistiche sono vuote e i bar chiusi.
Oramai qui in India non mi stupisco più di niente.
Siamo a Coimbatore, tappa intermedia sulla via per nonsodove, il posto dove la settimana scorsa due tigri si sono mangiate un ragazzo e dove noi dovremmo passare due notti nella jungla.
La via da Munnar a qui è stata bellissima: una strada unica senza possibilità di perdersi che scende dalle montagne tra le piantagioni di tè e attraversa la riserva naturale delle tigri. Ai limiti della riserva ci sono i check point dove devi lasciare le tue generalità così le autorità possono sapere chi è stato mangiato sul percorso.
La strada è chiusa tra due recinti elettrificati per tenere lontani gli animali feroci, peccato che i recinti sembrino quelli che usiamo noi per le mucche e che qui non sempre c'è l'elettricità.
Al di là dei recinti ci sono delle casette e ci vive della gente bloccata dentro la foresta, probabilmente qui le case costano poco e si liberano di frequente.
Ma noi non ci facciamo più domande per cui non esiste una risposta sensata...
Magari i recinti servono per tenere le belve sulla strada, qui tutto è possibile.
Coimbatore è una città come tante e noi preferiamo non visitarla, dopo Munnar abbiamo bisogno di una doccia calda in un bagno profumato e di una camera non fredda e umida.
L'albergo è a due passi da un vialone dello shopping e questo ci basta.
Foto del giorno: Avanti popolo!
Ho scovato una foto delle backwaters con dei bei colori, naturalmente prevale il rosso.


                    CONTINUA