Indiani misteriosi

C'è chi parla di India misteriosa, secondo me i misteriosi sono gli indiani.
Ad esempio, perché vanno nudi al tempio e vanno vestiti in spiaggia?
Metà mistero l'ho già risolto, vanno nudi al tempio per assimilare meglio le vibrazioni cosmiche.
Ma la spiaggia resta un mistero.
Ieri, fra le centinaia che facevano il bagno al mare vestiti ne abbiamo visto uno in particolare che ci ha lasciato basiti. Era in mare con jeans, cintura e maglietta e quando è uscito si è tolto tutto ed è tornato in paese in mutande e con il tipico lenzuolino legato in vita. PERCHÉ!?!?!?
Ma non poteva fare l'opposto? Almeno tutti gli altri se ne andavano coi vestiti bagnati addosso, e anche quello mi fa rabbrividire solo a pensarci.
Questi sono i veri misteri dell'India.
Ma torniamo alle vibrazioni cosmiche: è tutto vero e le ho sentite.
È pazzesco!!
Per l'occidentale medio il discorso delle vibrazioni può sembrare una boiata ma io, che ho il sistema nervoso periferico distrutto e percepisco sulla pelle anche il forno a microonde, sento perfettamente le vibrazioni nel tempio senza il bisogno di spogliarmi.
I templi induisti non sono solo belli e strani ma sono costruiti seguendo delle precise regole cosmiche e hanno delle particolari strutture riceventi.
Sopra il tetto c'è sempre una cupola in rame placcato oro con tre punte e sotto c'è un palo dello stesso materiale che collega la cupola al suolo. In certi casi si possono vedere delle piccole punte metalliche che sporgono dal soffitto in corrispondenza di piastre incastonate nel pavimento. Bene, tutto questo rame dorato cattura l'energia e la diffonde nel tempio.
Prima di essere stati a Madurai non ci eravamo mai avvicinati alle "antenne" per non disturbare i fedeli, ma è stata la nostra guida a portarci più vicini di quanto noi ritenevamo giusto comunque senza interferire con le preghiere. Da quel momento, ancora senza sapere perché, ho iniziato a sentire tutto il mio corpo "frizzare", a volte erano solo le spalle, a volte i polsi e in certi casi mi piangevano anche gli occhi.
Incredibile. Quando poi ci ha spiegato la storia delle vibrazioni riuscivo da solo a percepire i punti energetici del tempio anche senza vedere le antenne.
Chissà se l'induismo fa bene alla fibromialgia? Magari fa malissimo, non so, ma un giorno dovrò provare a passare un po' di tempo dentro un tempio e vedere cosa succede.
Foto del giorno: il toro di Shiva.
Mentre noi, quando preghiamo, "rompiamo le balle" al Dio in persona, gli induisti no.
Se hanno delle richieste per Shiva non lo vanno a disturbare ma raccontano tutto al suo toro. Sarà poi lui, se lo ritiene necessario, a riferire al grande capo. Bella idea! Io l'ho sempre detto, Dio non si fa più vedere perché lo esasperiamo a suon di preghiere. A me da già fastidio se qualcuno mi chiede l'ora!
Alla sinistra della foto si intravede l'antenna principale del tempio a Madurai.


                    CONTINUA