Ambala

Tradizione rispettata: dovevamo decidere se andare a Mandawa (ovest) o a Haridwar (est) e siamo ad Ambala (nord). Paese qualunque a 300km da Amristar che sarà la nostra tappa di domani.
Siamo partiti in tarda mattinata da Delhi e pensavamo di spingerci più a nord ma poi ha cominciato a piovere e abbiamo preferito fermarci.
Ovviamente ha smesso non appena abbiamo deciso di cercare un alloggio e adesso siamo qui in centro città in una nuvola di polvere.
Viaggio tranquillo, quasi noioso da abbiocco. Tutta autostrada scorrevole con solo due mucche in corsia di sorpasso. Gli automobilisti locali non si smentiscono: eravamo lanciati alla velocità supersonica di 80Km/h in un'autostrada deserta a 3 corsie e mezzo e vediamo in lontananza una utilitaria e un minivan che dovevano immettersi nella careggiata.. si sono incasinati fra di loro così tanto che sono riusciti a bloccare 3 corsie!! Li ho dovuti sorpassare con prudenza scalando fino alla prima marcia sulla mezza corsia rimasta libera! Che bel mondo...
Foto del giorno: la super moto pronta per partire. Un aneddoto tipicamente indiano: ieri, stanchissimo, ho parcheggiato su una cacca di cane immensa che ha impastato le due ruote. Oggi, partendo, si è spalmata tutta sotto i parafanghi e riuscivamo a sentire la puzza anche in autostrada.
Almeno è servita ad acclimatarci e adesso l'India ci sembra profumata.
P.S. Zero turismo significa zero Wi-Fi e non riesco a caricare la foto.
La metto da sola sul prossimo post.

Commenti