Nullafacenza al parco

Che bello, finalmente possiamo riposarci. 
Credevamo di aver finito ieri ma ci mancava ancora una introvabile falsa maglia della catena per rimettere la moto in condizioni di viaggiare. Così stamattina, pianin pianino e meccanico per meccanico, siamo dovuti andare fino a Takua Pa.. 42Km di strada...
Neanche il concessionario Honda aveva il pezzo in casa, avrebbe dovuto ordinarlo a Bangkok per un totale di 4 giorni di attesa e 2500THB di preventivo però ci ha consigliato il meccanico polveroso dall'altra parte della strada che in mezz'ora ci ha restaurato la corona e accorciato la catena per 200THB.
Che bella la filosofia Honda in Thailandia: perché usare ricambi originali quando bastano due martellate del vicino di casa?
Adesso siamo rientrati al parco per rifugiarci nella nostra villetta col climatizzatore a 25 gradi e non usciremo fino a domani. Abbiamo bisogno di ombra!
Il parco stimola la pigrizia ma tre giorni sono lunghi e potremmo riuscire a trovare la forza per fare un giro nei dintorni. Qui ci sono un sacco di attività da fare come l'ozio in barca, in canoa o camera d'aria sul fiume lentissimo, oppure l'ozio su elefante. E chi non ha voglia di oziare può aspettare gli altri sonnecchiando all'ombra.
Ci sono anche attività minori, come il trekking diurno e notturno, giri in mountain bike e altre cose che implicano fatica e che non prendiamo neanche in considerazione.
Le prime escursioni che prenoteremo saranno un tour dal barbiere per me e trekking fino al centro massaggi per la Paola: rasentiamo lo sport estremo..

 Foto del giorno: 7Eleven!
La catena di minimarket più diffusa in Thailandia, ogni paese con più di X abitanti ne ha almeno uno. Aperti 24/7 e li trovi anche nelle aree di servizio.
Quando viaggiamo facciamo le pause solo ed esclusivamente qui perché, oltre ad avere il parcheggio moto, hanno un caffè freddo alla spina che è peggio di una Red Bull.
È la mia pozione magica per guidare 8 ore fra cani ed elefanti.